sabato 28 aprile 2012

Marisa, oh mia pischella!


Marisa è una trovatella...
non una semplice graziella,
ma di più, è la mia pulzella!
Quando pedalo attorno al parco Cittadella
con lei mi sento una contadinella
specialmente se indosso ho una gonnella!
Più della palestra, m’aiuta a restar snella
Deterge il senso di colpa causato da Nutella,
dal panino imbottito di mortadella,
o dal ragù della tagliatella!
Su di essa mi sento agile come una gazzella
Mi massaggia se su pe’ i bolognini saltella
e non mi vergogno di canticchiar a cappella!
Veloci veloci facciamo il giro d’ogni viuzzella
Rallentiamo alla prima graziosa bancarella
Per Parma mi scorta sulla sua bianca sella!
E sempre penso: Marisa, o mia pischella
anche se un poco sei vecchiarella
per me, sei la più bella!

2 commenti:

  1. cuoca e pure poetessa... :D ahahahah bellissima questa poesia! e pure la Marisa!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...