giovedì 12 aprile 2012

Torta "a caduta"



E così ieri sera Ciccio ed io non sapevamo cosa mangiare...tra le mille proposte scartate s'è deciso allora per una mega torta salata: carta e penna in mano decidiamo quindi con quali prelibatezze farcire la nostra cena.. Panico! Cosa mettiamo in una torta salata? La vogliamo buona, sfiziosa, saporita, bella.
Decidiamo allora di farci "suggerire" il ripieno dal supermercato. Svestiamo la tenuta casalinga per incamminarci, cosicché ho anche potuto provare Marisa! ^_^ Chi è Marisa? Marisa è una graziella, piccina, per ora bianca e viola (tra poco diventerà rossa)..talmente piccina che le mie ginocchia vanno ad accarezzare il manubrio ad ogni pedalata..già mi sono affezionata.
Usciamo dal supermercato con zucchine, peperoni, pasta brisè, asiago, uova...e siccome entrare al supermercato affamati è deleterio, nella borsa si sono magicamente materializzati anche un Mars per Ciccio e la Nutella, che volevo mangiare, ma che invece è rimasta serrata a casa sua!

Racconti a parte, ecco cosa ci serve per questa bellissima e buonissima torta Salata che ho deciso di chiamare "a caduta" presto scoprirete perché...




Ingredienti: 

  • 2 zucchine 
  • 1 peperone giallo 
  • 1 peperone rosso
  • speck a piacere
  • asiago a piacere
  • mezza cipolla 
  • un rotolo di pasta brisé
  • 3 uova


Procedimento: 


  1. Tagliare a dadini le zucchine, i peperoni, lo speck e finemente la cipolla. 
  2. Stufare in padella con un filo d'olio, aggiustando di sale e pepe. 
  3. Quando sarà cotto (dopo 15 min. circa) mescolare tutto con 2 uova e l'asiago tagliato a dadini.
  4. Foderare una teglia con la pasta brisé, quindi distribuire su tutta la superficie il composto. 
  5. Ripiegare i bordi  a mo' di cordoncino e decorate la superficie della torta..io ho messo qualche pomodorino, un po' di speck tagliato a fettine ed un uovo.
  6. Cuocere in forno a 180° per almeno 20 minuti. 

Considerazioni:

Negli appartamenti universitari, si sà, i forni sono statisticamente quasi sempre a gas...un bell'impiccio! Un po' quello, un po' forse il fatto d'aver fatto un ripieno troppo alto, quando abbiamo sfornato la torta era ancora un po' slegata..quindi l'abbiamo rimessa dentro per un'altra manciata di minuti. 
Com'era? Per qual poco che ne ho assaggiata molto buona.. peccato che Ciccio cercando di trasportarla in un piatto in un momento di mia assenza l'abbia fatta finire quasi tutta a terra! :(
Ecco perché.. una torta "a caduta"... da rifare! 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...